ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI MAGISTRATI PER I MINORENNI E PER LA FAMIGLIA
[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
Il mestiere di giudice minorile (28.12.09)

 

Il mestiere di giudice minorile

 

di Luigi Fadiga

 

Il 16 maggio 2008, cento anni dopo la circolare dell’11 maggio 1908 con cui il guardasigilli Vittorio Emanuele Orlando disponeva per la prima volta che i processi a carico di minorenni fossero trattati da giudici specializzati (il testo si può leggere in Novelli, 1934, p. 802), la Corte di cassazione ha pronunciato su questo argomento una sentenza di grande interesse (sez. V pen., 16 settembre 2008 n. 38481, in Guida al diritto. Famiglia e minori, 2008, n. 11, p. 60). Nel respingere un ricorso del pubblico ministero contro una decisione del giudice delle indagini preliminari del Tribunale per i minorenni di Ancona, la Corte ha infatti recisamente affermato che il giudice delle indagini preliminari del tribunale per i minorenni, benché organo togato monocratico che decide da solo e senza il contributo dei giudici onorari, deve comunque essere considerato un giudice specializzato essendo dotato «di una particolare professionalità settoriale», e pertanto può procedere al giudizio abbreviato con pienezza di poteri, e quindi anche condannare il minore imputato a pena detentiva o disporne la messa alla prova.

 

continua



[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
© 2017 AIMMF - Tutti i diritti riservati - Avvertenze legali
Per la corrispondenza con il sito: aimmf@minoriefamiglia.it -