ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI MAGISTRATI PER I MINORENNI E PER LA FAMIGLIA
[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
Difesa d'ufficio nei procedimenti minorili (6.7.07)

Al Sig. Ministro della Giustizia

Sen. Mario Clemente Mastella

ROMA

 

 

Roma, 3 luglio 2007

 

 

 

Oggetto: Riforma processuale minorile e difensore d’ufficio – Legge 149/2001.

 

 

 

I Presidenti dei Tribunali per i Minorenni ed i Procuratori della Repubblica presso i Tribunali per i Minorenni, riuniti presso la Scuola di Formazione del Personale per l’incontro tecnico indetto dal Capo Dipartimento della Giustizia Minorile

 Rilevato che in data 1 luglio 2007 sono divenute applicabili le norme processuali contenute nella legge 149/2001, dopo una serie di proroghe disposte con decreti legge dal 2001 fino al 2006;

Constatato che, contrariamente a quanto previsto dai citati decreti legge, non è stata emanata una specifica disciplina sulla difesa di ufficio nei procedimenti per la dichiarazione dello stato di adottabilità e sulla difesa del minore nei procedimenti di  cui all'articolo 336 del codice civile;

Ritenuto pertanto che i giudici dei tribunali per i minorenni non dispongono di strumenti operativi per applicare le citate disposizioni, per quanto concerne la corresponsione degli onorari spettanti ai difensori dei minori ed agli avvocati d’ufficio che non siano stati retribuiti dagli assistiti;

 

SOLLECITANO

 

l’autorevole intervento dell’on.le Ministro della Giustizia ai fini di una ulteriore indispensabile proroga della legge 149/01, inapplicabile nell’attuale vuoto legislativo, pena la nullità di tutti i procedimenti in materia, mentre auspicano l’urgente introduzione della normativa relativa alla difesa d’ufficio nelle procedure di adottabilità e “de potestate”.



[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
© 2017 AIMMF - Tutti i diritti riservati - Avvertenze legali
Per la corrispondenza con il sito: aimmf@minoriefamiglia.it -