ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI MAGISTRATI PER I MINORENNI E PER LA FAMIGLIA
[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
Assemblea dell'associzione dei magistrati minorili francesi: La sanzione, e dopo? - Parigi 1-2 febbraio 2003

Resoconto assemblea

 

Si è tenuta a  Parigi nei giorni 1 e 2 febbraio 2003. Si trattava dell'assemblea annuale, che è qualcosa di più e qualcosa di meno del nostro congresso.

Erano presenti  un centinaio di soci, tutti giudici togati (gli assesseurs, o giudici onorari, non fanno parte dell'associazione). In Francia ci sono circa cento tribunali per i minorenni, e circa 450 giudici togati addetti, senza contare gli assesseurs e i magistrati del PM.

Il tema dell'assemblea era: "La sanzione. E dopo?". L'argomento è di viva attualità in considerazione delle profonde modifiche normative introdotte nel 2002, che a dire dei colleghi hanno stravolto la giustizia minorile di quel paese.

A partire dall'età di dieci anni i minori sono passibili di "sanzioni educative"; che per certe contravvenzioni sono giudicabili anche dal giudice di prossimità (magistrato laico non specializzato); che la fungibilità fra sistema dell'assistenza educativa e sistema penale è stata sostanzialmente abolita (e l'imputabilità in Fancia comincia a partire dai tredici anni). 

Io sono intervenuto con la relazione che vi allego, portando i saluti della nostra associazione, auspicando sempre maggiore collaborazione,  e riferendo sulla pericolosa situazione italiana.

Baranger è stato confermato alla presidenza. Nel suo discorso conclusivo ha sostenuto la necessità che a livello di Unione Europea si crei una rete fra i giudici minorili. Abbiamo ripreso questo punto insieme ai colleghi del loro direttivo, esaminando le possibilità di un'azione comune fraco-italiana in questo senso. E' emersa l'utilità di organizzare intanto, in tempi brevi, un colloquio italo-francese che esamini gli effetti della loro recente riforma e dei rischi collegati ai progetti del nostro governo, e che permetta di mettere meglio a fuoco il progetto di rete europea dei giudici minorili.

Come epoca, sarebbe ideale la fine di maggio o l'inizio di giugno. In ogni caso, prima delle ferie. Il numero dei partecipanti  dovrebbe essere limitato (una cinquantina di persone in tutto).

 

 



[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
© 2018 AIMMF - Tutti i diritti riservati - Avvertenze legali
Per la corrispondenza con il sito: aimmf@minoriefamiglia.it -