ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI MAGISTRATI PER I MINORENNI E PER LA FAMIGLIA
[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
Consiglio d'Europa: Raccomandazione R(2003)sul trattamento della delinquenza minorile e sul ruolo della giustizia minorile (6.4.04)

 

Testo della Raccomandazione R(2003)20 del Consiglio d'Europa sul trattamento della delinquenza minorile e sul ruolo della giustizia minorile

 

A proposito del Consiglio d'Europa :  è la più vecchia (1949) organizzazione politica del continente: • raggruppa 45 paesi, tra cui 21 Stati dell’Europa centrale e orientale; ha ricevuto la candidatura di altri due paesi (vedi rubrica "dimensione paneuropea"), e ha accordato lo statuto di osservatore ad altri 5 Stati (Santa Sede, Stati Uniti, Canada, Giappone e Messico), • è un’organizzazione distinta dall’Unione europea dei "15"; tuttavia, nessun paese ha mai aderito all’Unione senza prima essere membro del Consiglio d’Europa, • ha la propria sede a Strasburgo (Francia). Il Consiglio d’Europa è stato istituito allo scopo di: tutelare i diritti dell’uomo e la democrazia parlamentare e garantire il primato del diritto, concludere accordi su scala continentale per armonizzare le pratiche sociali e giuridiche degli Stati membri, favorire la consapevolezza dell’identità europea, basata su valori condivisi, che trascendono le diversità culturali. Dal 1989, ha come missione essenziale: “Il Consiglio d’Europa ha lo scopo d’attuare un’unione più stretta fra i suoi membri…” (art. 1 dello statuto del Consiglio d’Europa ) • di essere l’ispiratore di un modello politico e il custode dei diritti dell’uomo per le democrazie post-comuniste d’Europa, • di assistere i paesi dell’Europa centrale e orientale ad attuare e a consolidare le riforme politiche, legislative e costituzionali, parallelamente alle riforme economiche, • di fornire competenze in settori quali i diritti dell’uomo, la democrazia locale, l’educazione, la cultura, l’ambiente (informazioni tratte dal sito : www.coe.int ). 



[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
© 2017 AIMMF - Tutti i diritti riservati - Avvertenze legali
Per la corrispondenza con il sito: aimmf@minoriefamiglia.it -