ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI MAGISTRATI PER I MINORENNI E PER LA FAMIGLIA
[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
Seminario di ricerca: "Figli e genitori separati. Quali soluzioni per garantire il diritto ai minori ad incontrare i genitori"

Centro Studi e Formazione Sociale Fondazione Emanuela Zancan

In collaborazione con

L' ASSOCIAZIONE ITALIANA MAGISTRATI PER I MINORENNI E LA FAMIGLIA

 

Seminario di ricerca: "FIGLI E GENITORI SEPARATI. QUALI SOLUZIONI PER GARANTIRE IL DIRITTO Al MINORI DI INCONTRARE I GENITORI?"

Malosco 9 luglio sera -12 luglio 2003

Le più autorevoli ricerche da anni sottolineano i fenomeni di criticità che attraversano le famiglie. La separazione è diventata un'esperienza diffusa così come molto diffusa è l'esperienza delle famiglie ricostituite, con o senza figli. Il conflitto intrafamiliare tra coniugi o conviventi, quando non ci sono figli, riguarda solo adulti e, seppur sempre fonte di sofferenza, si presenta più semplice da gestire.

Quando, invece, sono presenti dei figli la situazione del conflitto e della separazione assume sempre toni di elevata drammaticità: la decisione sull'affidamento è sovente fonte di ulteriori problemi, di accrescimento del conflitto, gli aspetti economici lo rafforzano ulteriormente. Tutte queste criticità e conflitti trovano, sovente, uno spazio e un momento particolare per emergere (e, a volte, per esplodere): il momento e gli spazi delle visite tra il genitore non affidatario e il/i figlio/i.

È questo il momento in cui si riversano sofferenze e acredine, delusioni e frustrazioni e, se non gestite bene, sono situazioni che come conseguenza hanno un ulteriore accrescimento del conflitto e, in diversi casi, ulteriori richieste di intervento all'autorità giudiziaria per modificare quanto stabilito in sede di separazione.

In più, laddove l' età dei figli è alta, sovente subentrano anche rifiuti dei figli ad incontrare uno o l'altro dei genitori. A queste situazioni occorre poi aggiungere quelle in cui un intervento dell' Autorità giudiziaria dispone l'allontanamento dei bambini dalle famiglie di origine a seguito di valutazione di situazione di pregiudizio per la loro vita e la loro crescita psicofisica.

La situazione più grave è quella legata ad abusi e maltrattamenti dei minori in famiglia, che assurge, frequentemente, agli onori delle cronache giornalistiche. Anche in questo caso si registrano forti ripercussioni sulla vita della famiglia e sulle relazioni genitori - figli, con problemi analoghi a quelli precedentemente descritti per quanto attiene il momento delle visite, che sovente sono regolamentate dall' Autorità giudiziaria e relegate presso i servizi sociali.

Di fronte a problemi come quelli descritti si pongono almeno due interrogativi da assumere e sviluppare:

-Cosa significa diritto dei bambini e dei genitori ad incontrarsi?

-Là dove si conferma il diritto all'incontro, quali soluzioni per garantirlo?

-Inoltre, occorre considerare anche la situazione degli altri parenti -in particolare i nonni -che diventano un altro soggetto di cui definire diritti e doveri verso i nipoti.

In questi ultimi anni qualche tentativo di soluzione è stato sperimentato, con discreto successo. I "luoghi neutri", cioè letteralmente luoghi di nessuna delle parti in gioco, sorti in molte città italiane, sono diventati uno spazio importante di incontro genitori - figli in situazione di separazioni conflittuali o di incontri protetti, a seguito di provvedimenti di tutela dei minori.

La Fondazione " E. Zancan" e l'Associazione Italiana dei Magistrati per i Minorenni e la Famiglisa promuovono un seminario di studio e ricerca dedicato al tema del diritto dei minori ad incontrare i genitori in situazioni di separazione e di conflitto.

In particolare l'interesse è rivolto all'aspetto specifico delle soluzioni concrete per garantire tale diritto e dei soggetti coinvolti e coinvolgibili.

Il seminario è riservato ad un gruppo ristretto di esperti, invitati a contribuire, sulla base di esperienze e analisi, ad approfondire i temi proposti con apporti pluridisciplinari.

I temi che il seminario intende approfondire sono i seguenti:

-diritti e doveri dei bambini e dei genitori: lo stato del dibattito giuridico e psicosociale,

-il quadro normativo attuale e le proposte di modificazione in discussione,

-la situazione concreta: elementi di positività e di criticità,

-il punto di vista dei bambini,

-le soluzioni attualmente sperimentate di strutture e servizi di sostegno ai bambini e ai genitori.

Coordinatori:

Alfredo Carlo Moro, magistrato, Roma

Roberto Maurizio, giudice onorario del Tribunale per i minorenni di Torino

con la collaborazione di:

Francescopaolo Occhiogrosso, consigliere dell' Associazione Italiana Magistrati per i minorenni e la famiglia e Presidente del Tribunale dei minorenni di Bari;

Marisa Malagoli Togliatti, professore ordinario Facoltà di psicologia Università "La Sapienza" di Roma e direttore Scuola di specializzazione in psicologia clinica.

Vai alla relazione introduttiva di A. C. Moro

Gli atti del seminario possono essere prenotati direttamente presso la Fondazione Zancan, che ha sede in Padova, Via Vescovado, 66.

Indirizzo internet: www.fondazionezancan.it

 



[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
© 2018 AIMMF - Tutti i diritti riservati - Avvertenze legali
Per la corrispondenza con il sito: aimmf@minoriefamiglia.it -