ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI MAGISTRATI PER I MINORENNI E PER LA FAMIGLIA
[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
Corte di Cassazione, sentenza 8 giugno 2012, n. 9372 - Chiarisce la nozione di spese straordinarie per i figli minori(18.7.12)

Autorità giudiziaria: Corte Cassazione  

Estensore: Campanile

Tipo e data provvedimento: sentenza 8 giugno 2012, n. 9372

Sommario:

In tema di mantenimento dei figli, le spese "straordinarie" sono quelle che, per la loro rilevanza, la loro imprevedibilità e la loro imponderabilità esulano dall'ordinario regime di vita dei figli, considerato anche il contesto socio-economico in cui gli stessi sono inseriti. Ne consegue che la soluzione di includere le spese straordinarie, in via forfettaria, nell'ammontare dell'assegno posto a carico di uno dei genitori può rivelarsi in netto contrasto con il principio di proporzionalità sancito dall'art. 155 cod. civ. e con quello dell'adeguatezza del mantenimento, poiché si introduce, nell'individuazione del contributo in favore della prole, una sorta di alea incompatibile con i principi che regolano la materia» (massima affidamentocondiviso.it)

«In tema di mantenimento dei figli, la distribuzione tra i genitori delle spese straordinarie per la prole, pur non trovando una specifica disciplina nelle norme inerenti alla fissazione dell'assegno periodico di mantenimento, deve avvenire, sebbene nell'ambito della discrezionalità del Giudice, nel rigoroso rispetto del principio di proporzionalità sancito dall'art. 155 cod. civ. e del principio di adeguatezza del mantenimento in favore dei figli» (massima affidamentocondiviso.it)

Testo: vedi



[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
© 2017 AIMMF - Tutti i diritti riservati - Avvertenze legali
Per la corrispondenza con il sito: aimmf@minoriefamiglia.it -