ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI MAGISTRATI PER I MINORENNI E PER LA FAMIGLIA
[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
Corte di Cassazione, sentenza 23 settembre 2011, n. 19450 - Sulla impossibilitā di delibazione di un provvedimento di kafalah (23.10.11)

Autoritā giudiziaria: Corte di Cassazione 

Estensore: Didone

Tipo e data provvedimento: sentenza 23 settembre 2011, n. 19450

Sommario:  

č esclusa la possibilitā di dichiarare l'efficacia in Italia di un provvedimento di kafalah che riguarda un cittadino italiano che non abbia alcun rapporto di familiaritā con il minore straniero e che nč voglia, nč possa, pervenire ad includerlo, come figlio, nel suo nucleo familiare assumendone la rappresentanza ad ogni effetto: ad assicurare ai cittadini italiani l'inserimento nella propria famiglia, come figlio, di un minore straniero versante in stato di abbandono, č posta la normativa della legge n. 184 del 1983 e le successive integrazioni, attuative in via immediata ed esclusiva delle norme della Convenzione de L'Aja del 1993, la quale rappresenta l'unico ragionevole punto di equilibrio tra le esigenze di protezione dei minori stranieri abbandonati e le richieste di inserimento familiare dei cittadini, e cioč una sintesi, che per la delicatezza delle posizioni coinvolte e per la cogenza della attuazione di norme sopranazionali, impedisce alcuna elusione o disapplicazione.

 

Testo: vedi 



[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
© 2017 AIMMF - Tutti i diritti riservati - Avvertenze legali
Per la corrispondenza con il sito: aimmf@minoriefamiglia.it -