ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI MAGISTRATI PER I MINORENNI E PER LA FAMIGLIA
[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
Corte di Cassazione, sentenza 21 marzo 2011, n. 6319 - Sui modi e i termini di impugnazione dei provvedimenti del tribunale per i minorenni ex art. 317 bis c.c.(14.4.11)

Autorità giudiziaria: Corte di Cassazione 

Estensore: Dogliotti

Tipo e data provvedimento: sentenza 21 marzo 2011, n. 6319

Sommario: Il decreto di affidamento dei figli nati fuori dal matrimonio, stante le innovazioni introdotte dalla legge n. 54 del 2006, ha natura sostanziale di sentenza, presentando il requisito della decisorietà (risolvendo una controversia in atto tra contrapposte posizioni di diritto soggettivo) e della definitività, con efficacia assimilabile, rebus sic stantibus, a quella del giudicato. Ne consegue che, pure nell’ambito delle forme camerali che caratterizzano il procedimento ex art. 317-bis cod. civ., tale decreto è impugnabile, nei termini ordinari di cui agli artt. 325 e 327 c.p.c., con appello mediante ricorso e non con il mezzo del reclamo ex art. 739 c.p.c.» (massima affidamentocondiviso.it)

 

Testo: vedi 





[ HOME ] [ CERCA ] [ STAMPA ]
© 2017 AIMMF - Tutti i diritti riservati - Avvertenze legali
Per la corrispondenza con il sito: aimmf@minoriefamiglia.it -